Clistere sadomaso: come e quando va applicato

Desideri veri incontri con MISTRESS nella tua città?

Iscriviti Gratis

Ti garantiamo 100% di anonimato, profili reali e verificati!

Il clistere sadomaso, conosciuto anche come enema o siringa giuliva, è il gioco erotico perfetto per una dominatrice che è in cerca di sesso bdsm o medical bdsm. Infatti se avete l’indole di essere una mistress e amate veder soffrire e umiliare il vostro schiavo, il clistere sadomaso potrebbe arrecarvi il piacere che tanto cercavate. Se vi sentite delle padrone che sono a caccia di schiavi non potete non provare il clistere sadomaso con il quale avrete la possibilità di sfogare ogni vostra fantasia sul vostro slave. Utilizzarlo è facilissimo, vi basterà spogliare il vostro schiavo e prepararlo alla sottomissione. Dopodiché dovrete preparare il liquido da utilizzare, che potrà essere acqua salata o latte, meglio se leggermente caldi, in base alle vostre preferenze e al gioco al quale intendete partecipare.

Una volta preparato il tutto non vi basterà far altro che penetrare il vostro schiavo con il clistere punitivo e iniettargli dentro il liquido per incominciare a dominare come una vera mistress. La giuliva siringa è l’oggetto perfetto per una dominatrice che è a caccia di schiavi, in quanto tramite questa pratica, riuscirà a raggiungere il massimo del piacere utilizzandolo sul suo servo. Infatti il clistere bdsm viene principalmente utilizzato nei giochi di ruolo per incutere timore ed intimidire il proprio sottomesso, promettendogli la penetrazione tramite questa pratica. Prima dell’utilizzo del clistere punitivo la dominatrice dovrà provvedere all’ottimale lubrificazione dell’anno dello schiavo e del beccuccio dell’oggetto per agevolarne l’inserimento. Si sconsiglia l’uso di lubrificanti aggressivi o a base di alcool che potrebbero causare il danneggiamento della flora intestinale.

L’enema infatti è più che altro una preparazione a quello che avverrà dopo, è solo una parte del gioco fetish. Ha la funzione di preparare il retto ad un’eventuale penetrazione o rapporto anale, assicurando una maggiore igiene. Inserendolo nell’ano appunto, e facendo fuoriuscire il liquido, si potrà pulire il condotto rettale da eventuali escrementi così da assicurare un rapporto più sicuro e piacevole evitando sgradevoli inconvenienti. Inoltre se è la prima volta che eseguite dei giochi di ruolo dove intendete sottomettere ed umiliare il vostro schiavo assicuratevi di dare del supporto morale all’altra parte, così da rendere più piacevole l’intera esperienza.

Accorgimenti sull’uso del clistere sadomaso

Se deciderete di utilizzare questo gioco bdsm dovrete però stare attenti a delle piccole ma importanti accortezze. Infatti è consigliabile acquistare il clistere sadomaso in negozi specializzati ed affidabili, ancor meglio se in farmacia e assicurandovi che siano realizzati con materiali anallergici onde evitare spiacevoli ripercussioni durante la vostra dominazione. Perciò diffidate di oggetti a basso costo e di rivenditori non certificati.

Leggi anche: Chat BDSM, come funzionano e quali scegliere!

I due pirncipali modelli di clistere sadomaso

I clisteri punitivi sono adattabili alle varie esigenze della padrona e dello schiavo, in quanto vi sono svariati beccucci e kit completi che si possono aggiungere o levare a piacimento. Nonostante questa possibilità di modifica, ci sono due principali tipi di clistere sadomaso, quelli a peretta e quelli a sacca. I primi, come si può dedurre dal nome sono a forma di pera, e sono composti da una cannula staccabile e da un fondo bombato da riempire dalla padrona con il liquido preferito per poi infilare nel retto dello schiavo. La seconda tipologia invece è composta da una sacca che si potrà appendere poi con un gancio e tramite un tubo far defluire il liquidi all’interno dell’ano dello slave. Inoltre il flusso del liquido può essere regolato tramite un rubinetto. Inoltre ci sono gli shower enema, che vanno attaccati direttamente al rubinetto della doccia così da non avere problemi per quanto riguarda la quantità del liquido e potersi godere le sensazioni di questa pratica bdsm in qualunque momento. Un’altra tipologia di enema sono i cosiddetti “apparecchi del Catani”, composte da borse rigide o morbide collegate ad un tubicino con rubinetto che termina a sua volta in una sonda anale. Queste borse possono contenere fino a 4 litri di liquido.

Attenzione a non abusarne

Quando si intende praticare questa pratica bdsm bisogna però sapere che ci sono anche delle controindicazioni nel caso doveste abusarne. Infatti è consigliabile non praticarla più di una volta al giorno e con una quantità di liquido non eccessiva, circa una tazza e mezza per volta. Potrebbe causare dei problemi a chi ha già delle malattie pregresse, come ad esempio epilessia, asma diabete ed è sconsigliato l’uso a donne in gravidanza o subito dopo di essa.

Desideri veri incontri con MISTRESS nella tua città?

Iscriviti Gratis

Ti garantiamo 100% di anonimato, profili reali e verificati!

Reply