Le Pratiche BDSM più diffuse

Desideri veri incontri con MISTRESS nella tua città?

Iscriviti Gratis

Ti garantiamo 100% di anonimato, profili reali e verificati!

Il BDSM, un acronimo che sta per il Bondage, Dominazione Sadomaso e Masochismo, include alcune pratiche erotiche che sfruttano fantasie, ruoli e pulsioni per trovare il piacere.

Sono tante le pratiche che rientrano sotto la definizione di BDSM, alcune sono molto diffuse e altre, estreme, sono invece un po’ più ricercate ma meno gettonate. Quali sono alcune tra le pratiche BDSM più diffuse?

Sicuramente vari tipi di bondage e di sospensione ma anche spanking.
Se sei curioso di conoscere pratiche a cui sei sempre stato interessato e che non hai mai avuto la prontezza di indagare continua a leggere!

Le regole delle pratiche di BDSM

Ovviamente chi si diletta nel proprio privato con pratiche sessuali BDSM è molto attento a rispettare le regole e gli aspetti importanti delle pratiche.

Innanzitutto, i rapporti, per quanto estremi e violenti, devono essere in ogni situazione il frutto di una scelta consapevole e libera di tutte le parti coinvolte.
Inoltre, è necessario stabilire regole di fiducia reciproca in modo tale che in qualsiasi momento i giochi BDSM si possano interrompere se non ci si sente a proprio agio o la situazione sfugge di mano.

Il bondage

Il concetto di Bondage prevede che il partner sia legato o ristretto in alcuni modi nei movimenti per realizzare un ideale di sottomissione.

La donna o l’uomo che si fa legare o restringere nei movimenti prova un grande piacere nel sentirsi nel pieno potere del partner, mentre l’altro ha la possibilità di realizzare la fantasia di dominazione.

Ovviamente le tipologie di bondage esistenti sono tante e alcune sono in molti casi più estreme di altre.

Il bondage light prevede di solito che il/la partner abbia le mani legate.

In questo caso, l’immobilizzazione è solo parziale e viene lasciata sempre una certa mobilità.

Il bondage heavy è una pratica molto più estrema che prevede l’uso di vari accessori per bloccare più parti della persona e lasciarla vulnerabile. Un’altra tipologia di bondage è il c.d. Public

In questo caso la persona che ha un ruolo di sottomissione indossa collari o altri strumenti di restrizione sotto i vestiti in pubblico.

La situazione estremo e l’emozione di avere una persona sotto controllo anche all’esterno di un contesto più privato e riservato rendono questa pratica molto eccitante e diffusa. Spesso, le persone che metteno in pratica il bondage pubblico usano i collari o le cinture di castità.

Simile al bondage è sicuramente una pratica chiamata immobilizzazione.

Questa prevede che la persona abbia arti inferiori e superiori bloccati e sia in sostanza a completa disposizione della persona che ha il ruolo attivo in questa fantasia.

Si tratta di una situazione che per chi ama il BDSM è davvero erotica.

Il bondage spesso si serve di corde o catene ma anche di semplici manette per polsi o caviglie.

Non ci sono regole fisse su chi debba assumere un certo ruolo. Dipende da quali sono le preferenze della coppia. Nell’immaginario comune è la donna che si sottopone a livello passivo, ma in realtà molto uomini sognano oggi la possibilità di incontrare e avere un rapporto con una mistress, capace di dominare e sottomettere l’uomo.

La sospensione

Un’altra pratica di BDSM diffusa è poi la sospensione. Il soggetto passivo è in questo caso lasciato sospeso con il supporto di corde e altri sostegni.

Anche in questo caso l’idea è facile. La persona passiva sospesa prova un piacere altamente erotico nel sentirsi in completo potere di chi la domina e la persona attiva invece gode perché sente che la partner è in suo potere.

L’eccitazione e le sensazioni provate con queste pratiche consentono così di raggiungere un piacere nuovo mai conosciuto. La sospensione si conta tra le pratiche più estreme del BDSM e richiede l’utilizzo di accessori sicuri e di un buon rapporto di fiducia con il partner.

Lo spanking e le frustate

Le persone sadomasochiste invece si dilettano spesso con la pratica dello spanking.

Letteralmente spanking significa in italiano sculacciare. Molte persone, uomini e donne, traggono piacere a livello erotico da pratiche che danno dolore.

Questo accade con lo spanking. Chi riceve la sculacciata sulla natica con una tecnica particolare prova dolore misto a piacere e riesce così a trarre godimento.

Per praticare lo spanking non serve un’attrezzatura particolare. Basta la sola mano.Tuttavia, c’è chi apprezza altri metodi come il belting, in cui si usa una cintura.

In questo caso la fantasia ha sia un elemento di sottomissione, che uno di sadomasochismo e uno a livello di fantasia erotica visto che lo spanking risveglia in molti casi ricordi infantili.

Desideri veri incontri con MISTRESS nella tua città?

Iscriviti Gratis

Ti garantiamo 100% di anonimato, profili reali e verificati!

Reply