Spanking: cos’è e quando può essere utile in un rapporto BDSM

Desideri veri incontri con MISTRESS nella tua città?

Iscriviti Gratis

Ti garantiamo 100% di anonimato, profili reali e verificati!

Se sei un cultore di pratiche erotiche fantasiose avrai sicuramente sentito molto parlare dello spanking.

Si tratta di sculacciare il proprio compagno o la propria compagnia creando una situazione erotica particolarmente seduttiva.

La domanda che spesso ci si pone è se sia o meno considerabile una pratica del BDSM o Bondage, Dominazione, Sadismo e Masochismo.

Continua a leggere e scopri cos’è e quali sono i rapporti con le pratiche BDSM.

Lo spanking, che cos’è

Il termine inglese “spanking” in italiano significa sculacciare. Oltre a essere una parola del linguaggio comune spanking ha un suo significato erotico particolare e indica l’atto che vede l’uomo sculacciare la propria partner.
Con questa pratica vengono ristabiliti i ruoli vecchi e tradizionali in cui l’uomo è la parte attiva e dominante e la donna, invece, quella sottomessa.
Lo spanking viene considerato un atto di rough sex e viene praticato in camera da letto come metodo per ristabilire la passione sopita.
Restituisce un po’ di brio e pepe ai rapporti sessuali ed è un modo fantasioso di mantenere vivo e divertente un rapporto.
Il suo funzionamento è semplice e facilmente intuibile.
La donna si sistema in una posizione in cui rimane ferma ed alla mercè del suo partner e viene sculacciata in modo più o meno forte per creare l’eccitazione a livello sessuale.
Molto spesso lo spanking viene utilizzato nel BDSM o rough sex con la dirty talk per creare uno stato di eccitazione sessuale marcato.
In realtà però la pratica dello spanking era citata anche nel Kamasutra

Lo spanking e il BDSM

Nei rapporti sessuali di BDSM lo spanking è spesso considerato un preliminare e solitamente viene seguito dal sesso orale o da un rapporto completo.
La sculacciata in questi casi viene data seguendo una tecnica. Nello specifico, la pelle va solamente accarezzata e colpita in modo preciso per creare l’alternanza tra dolore e piacere che nel sadomaso aumenta il piacere sessuale nel ricevente la sculacciata.
Le donne che provano lo spanking raggiungono l’orgasmo in modo diverso. Sono più coinvolte in quello che fanno e fare rough sex con il proprio partner le porta a sentirsi più unite a loro o più eccitate in generale.
Nel BDSM, infatti, le pratiche erotiche, sia quelle più soft come lo spanking, sia quelle più forti come il sadismo e masochismo si basano sulla fiducia tra le due persone che hanno un rapporto.
La donna nello spanking sceglie di affidarsi e sottomettersi al suo uomo.
Questo aspetto, unito alla sensazione di dolore e piacere contemporaneo riesce a creare uno stato di eccitazione profondo.

Ma perché piace lo spanking nel BDSM?

Nelle pratiche BDSM si sfruttano i ruoli particolari e alcune tendenze esagerate che si sperimentano nella vita di tutti i giorni in ambito erotico.
La stessa cosa si fa in definitiva con lo spanking.
L’essere sculacciate riporta alla memoria i ricordi dell’infanzia e l’idea di essere puniti o punite quando si fa qualcosa di sbagliato. Nasce insomma nella mente una sensazione di paura mista ad eccitazione. Proprio questa sensazione viene sfruttata in camera da letto per provare delle esperienze nuove e raggiungere l’orgasmo in modo diverso e ancora più eccitante.
Ma c’è un altro motivo per cui lo spanking ha un ruolo importante nel BDSM. Nelle relazioni BDSM in cui la donna è la schiava oppure sottomessa e l’uomo è padrone sculacciare significa che l’uomo si prende una posizione dominante nel rapporto e, a suo piacimento, decide di infliggere un misto di dolore e piacere.

Come si pratica lo spanking

Come rituale sessuale utilizzato anche nel BDSM lo spanking coinvolge un certo grado di dominazione erotica consensuale.
Lo spanker o fustigatore è colui che infligge le sculacciate mentre la fustigata è colei che le riceve.
Solitamente le sculacciate sono date sulle natiche (nude o vestite) e si possono utilizzare o meno strumenti di tortura.
Per farlo sono utilizzati vari strumenti come righelli, cucchiai di legno o cinture. Come tutte le pratiche erotiche, nel BDSM lo spanking può essere coordinato al bondage, al belting o al paddling.
Il bondage serve a immobilizzare la schiava aumentando lo stato di eccitazione sessuale. Il belting significa letteralmente sculacciare con una cintura e porta ai ricordi retaggi dell’infanzia che assumono significati erotici nuovi.
Infine, il paddling prevede l’uso degli strumenti punitivi come le racchette per il ping pong.
Lo spanking con i giusti presupposti a livello di accordo o dialogo con il partner è una tecnica di eccitazione sessuale che aiuta a lasciarsi andare ed a scoprire nuovi fonti di piacere in camera da letto.

Desideri veri incontri con MISTRESS nella tua città?

Iscriviti Gratis

Ti garantiamo 100% di anonimato, profili reali e verificati!

Reply